Guardando la tv…


Ma oggi non ho scritto proprio nulla, sarà perchè ultimamente lavoro troppo. Facciamo così, mi rilasso e nel frattempo scrivo. Scrivo quello che mi passa nella mente, scrivo quello che vedo, scrivo quello che voglio! In questo momento ho acceso la tv sul pc e ho messo su rai 2 perchè fra poco inizia X-Factor! C’è un motivo per cui lo guardo, anzi due! Incominiciamo col primo, Ambramarie, ragazza vista in un concertino locale quest’estate ed ora è su X-Factor a spaccare il culo a tutti! E’ anche un bel tocco di gnocca! Piccolo problema, se la tira di brutto e già se la tirava sul palcoscenico quando non era famosa! Ed io ero gia la sotto a sbavare… Gran bella voce, gran bella gnocca… Cose di solo sesso però, quello cattivo… Niente amore.
Adesso in tv c’è Morgan, l’ex cantante pazzo dei Bluvertigo, quel ragazzo, dovrei dire quel signore?!?! Comunque ha talento, diventerà un buon critico e un bel rompiballe. Bellissime comunque le sue pettinature! Quello ha i capelli gli da tutte le forme che vuole, però se li tieni belli bianchi, facendo vedere che lui invecchia solo con i capelli e non con lo spirito. Ora stanno cantando tutti i suoi prediletti, ad ognuno appioppa canzoni del quattrocento che non conosce nemmeno lui!!! Roba da X-Factor!!! Ma non dovrebbero cantare qualcosa di più alternativo? OHOHOHO Doppio senso, adesso Morgan ha detto “Io lo so come potrebbe venire! Ma non glielo dico!!!”
Parliamo ora del secondo motivo per cui sto guardando X-Factor, si chiama Serena, cazzo che voce che ha!!! Ma soprattutto è troppo carina, io di quella mi ci potrei innamorare al volo!!! Ma non la fanno vedere!?!?!? CHE PALLE!!! Alla fine vi inserisco dei link dove potete vedere queste due belle ragazze in azione! C’è Ambramarie che fa Wish you were here dei Pink Floyd e mi mette i brividi… Sto riguardando il video, la ragazza è troppo truccata però… Secondo me struccata non sarà poi così tanto figa! Poi vi metto il video di Serena, uno spezzone di 20 secondi che me lo fa rizzare alla grande, canta in portoghese e santo il canto che mi piace tanto… Cosi mi si rizza! E’ poi è stracarinissima!!! E non è nemmeno tanto truccata, così delicata… Madooooooooo
Che schifo Morgan beve la RedBull!!! Ecco i capelli bianchi da cosa derivano!! La pubblicità delle gocciole con il coccodrillo che canta? ORRIBILE! Hanno inquadrato Serena e Ambramarie una di fianco all’altra!!! HO DECISO!! MI PIACE SERENA!!! Ora camminano tutti a casaccio e si devono guardare negli occhi e dirsi “buongiorno!”, Albert lo propongo come gioco, però al posto di “buongiorno!” diciamo “aperitivo?”.
Stanno facendo sfilare le ragazze, come immaginavo Ambramarie fa la sua porca figura da gnocca, ma Serena ha classe, ha stile!! Votate SERENA! Adesso mi attacco alla linea telefonica della vicina e televoto 24 ore su 24 per Serena! Ma quando cazzo finisce X-Factor? Mi sono proprio rotto le palle ora!!! E il gruppo di sud-americani? Non vi sembra di averli visti suonare in piazza duomo? Insieme ai piccioni?

AmbraMarie – Wish you were here – From YouTube

Serena – Mas Que Nada – From YouTube

Annunci

Tipo Pierrot…


Una domenica mattina dal sole importante, una domenica mattina in cui svegliarsi presto è quasi d’obbligo, in quanto nelle vene scorre il sangue di chi non è soddisfatto, di chi non si sente realizzato. Mi alzo quindi dal letto, alle nove del mattino, ho voglia di lavarmi in fretta e fare un giro, ma prima devo fare colazione. In casa dei miei da mangiare non c’è nulla, intendo per la prima colazione, per tutti gli altri pasti della giornata c’è tanto di quel cibo da poter sfamare mezzo paese, ci basterebbe aprire un tavolino all’aperto con un fornelletto, e vendere un bel piatto di pasta più due bicchieri di vino a 5€, diventeremmo milionari. Non trovo nemeno delle arance per farmi una spremuta, borbotto qualcosa e chiedo a Gerry dov’è almeno il latte. Se chiedo del latte vuol dire che sono disperato, sono anni ormai che non ne bevo un sorso in quanto lo reputo una di quelle bevande inutili assieme al caffè e alla redbull. Il latte di mucca è fatto per sfamare i vitelli o piuttosto farci il formaggio, ma berlo così, caldo o freddo, per me è insignificante. L’unico modo in cui potrei bere latte e caffè è il cappuccino, io adoro il capuccino, se reputo latte e caffè due bevande di merda, mi chiedo come può essere che da due stronzi così possa nascere una delizia tanto dolce e rincuorante quanto un cappuccino. La Gerry mi risponde con tono pacato, strano ma vero, che il latte era finito. Direi che questa è una fortuna.

“Le arance?”
“Finite!”
“La nutella c’è ancora?”
“Se c’è è finita!”
“La marmellata?”
“C’è quella di prugne fatta in casa”
“MMM… Vabbè vado all’Autobar, cappuccio e brioches e poi vado a fare un giro.”
“Già che ci sei, vai a vedere se la discarica è aperta, perchè c’è da svuotare il garage.”

Perfetto! Almeno stamattina volevo fuggire dai miei obblighi domestici, invece no! Quando la Gerry dice così, vuol dire che prima di togliermi il pigiama e lavarmi la faccia, devo svuotare il garage e portare tutto in discarica, poi se mi avanza del tempo potrò andare al’autobar a fare colazione. Pena: mi farà pesare ogni boccata d’ossigeno che respirerò per le prossime 24 ore, ma gli voglio bene comunque.
Per fortuna c’è mio padre che mi ha dato una mano, lui è un ottimo elemento organizzativo, senza nemmeno dirci una parola, abbiamo svuotato il garage con un intesa che nemmeno Totti e Cassano avevano. Telepatia si chiama? Non lo so ma evidentemente tra padre e figlio ci si capisce anche senza parole. Il tutto è stato eseguito in un giro d’orologio della lancetta piccola. Torno a casa, e mi siedo a scrivere qualcosa, la colazione ormai non ha più importanza. Appena finito però un giro lo faccio, ho voglia di luce, ho voglia di speranza, ho voglia di distrazioni. Ieri sera sono andato a dormire con una sensazione di solitudine, quella che appena ti sdrai abbracci il cuscino sperando in una donna, era tanto che non mi sentivo così, ho ascoltato Battisti e mi sono reso conto di quanto io sia sensibile, tutto quello che cantava era vero, emozioni, i giardini di marzo, fiori rosa fiori di pesco, non nascondo che un paio di lacrime mi sono scese.

Lacrime nere
prive di pace
di trattenere
non sono capace


Immagine da Internet
Tutto il resto VicozzaRecords