2014… E’ solo l’inizio! (pt.2 – Io merito di meglio.)


Non dico che siamo tutti depressi, ma questa crisi ci sta un po’ logorando, dentro tutti quanti noi sembra che manchi qualcosa, e non quel vuoto indefinibile di cui parlavo tempo fa, ma del coraggio e della fiducia in se stessi. Una volta vi erano i risultati dopo la fatica, ora risultati non ce ne sono, ci rimane solo addosso la sensazione che non abbiamo fatto abbastanza, che abbiamo sbagliato, che siamo noi quelli sbagliati.

Spesso mi sento di troppo, inutile. So fare una marea di cose e non sono mai stato ripagato in misura giusta per quello che ho fatto. Per di più ora non c’è nemmeno bisogno di me, non c’è più bisogno di nessuno ormai. Cerchiamo di arrangiarci o di chiedere favori. Il fai-da-te sta diventando un must, in quanto i soldi diminuiscono ed i prezzi dei servizi aumentano. Io sono il primo a farlo, e a subirlo.

La mattina è dura svegliarsi in questo paese… Mi pagheranno? Troverò un altro lavoro migliore? In cosa sto sbagliando? Forse davvero io non sono all’altezza e non mi merito niente.

No. Io sono all’altezza. Io sono un bravo professionista. Io sono un buon uomo. E se questo sistema non è in grado di ripagarmi per quel che davvero sono, lo dimostrerò con tutte le forze, a me stesso, chi davvero sono.

Nel mio piccolo cercherò di metterlo in culo a tutti quei ladri figli di puttana che ci hanno fatto arrivare a questo, non votandoli! Perché son loro che si meritano di svegliarsi la mattina coi complessi, non io! Son loro che si devono preoccupare di come pagare onestamente le rate del mutuo, non io, son loro che devono piangere tutte le sere perché non possono metter su famiglia, non io! Son loro che devono morire ogni giorno, non io.

Il primo che si lamenta e vengo a sapere che li ha votati ancora me lo mangio vivo. Io merito di meglio, non so voi…

La messa è finita, andate in culo.


Il giudizio degli altri non mi fa più niente, sempre e solo se questi altri non mi conoscono. Son liberi di dire quello che vogliono, lo faccio anche io… Però se mi conosci e mi sbatti in faccia le mie debolezze ad una ad una… Preferisco la lapidazione, almeno prima ti dicono di cosa sei colpevole.

Se serve però a darti forza, ad andare avanti per la tua strada, lo accetto, ne prendo atto e a risultato ottenuto sarò pure contento.

Vedi però di lanciarle bene queste pietre, tanto forte quanto la tua sincerità, devono lasciarmi il segno, devono farmi capire quello che davvero vuoi dire.

“Trovagli il cuore e il debole muore.”

Dartelo in mano è un atto di coraggio. Rispettalo.

Amen un cazzo.

Questo è…


La domenica col sole è un dono da abbracciare. Chi se l’aspettava stamane tutta questa luce?!? Mi son tirato in piedi subito per far due passi, con le cuffiette, con la scusa di bere un cappuccino. Non bisognerebbe smettere mai di passeggiare in queste giornate, si vedono perfettamente le montagne! Cazzo le montagne… E il mare?!? Quello non si vede ma c’ho una voglia matta di andar a sentire le onde che si frantumano sugli scogli. Si, adesso che ne parlo c’ho proprio una voglia matta di andare al mare…

In questi giorni ho buttato nel cesso diversi pensieri. Un ragazzo di qui non è arrivato ai 25 anni per un malore. Appena l’ho saputo tutti i miei pensieri se ne sono andati a fare in culo nelle fogne. Io che in questi giorni non parlavo molto, non scrivevo per non tediare nessuno, questo ragazzo che se ne va così… Mi sento in colpa perchè non mi godo la vita come dovrei, questo dono che è la vita, che a quanto pare non tutti purtroppo possono permettersi. Sembra quasi un regalo sprecato per me, a volte… Altri pensieri quindi hanno subito preso posto, alla fine io problemi non ne ho fin quando non me ne creo. Questo vale anche per tutti voi. Coglioni…

Bisogna girare il mondo, ecco a cosa pensavo mentre passeggiavo. Bisogna smetter di lavorare e camminare per l’Italia a conoscer nuova gente, a vedere quei posti che hanno ispirato pittori, poeti, musicisti e registi. Ad assaggiare un po’ tutte quelle prelibatezze locali, che qui ovunque metti piede c’è una specialità…

Bene… Questo è un desiderio che preme da un po’ nel mio cervello. Girare l’Italia e venire a trovarvi tutti per conoscerci di persona, trascorrere del tempo insieme, condividere questi pensieri guardando lo stesso mare… O magari anche ubriacarci e svegliarci nella stessa cella! Io ho bisogno di gente nuova e soprattutto sincera, persone che sono in grado di dire la verità e che non prendono per il culo. Senza paura.

Chiedevo proprio stamattina ad Elia del perchè la gente si deve inventare scuse o cazzate. Se fa più male saper la verità, oppure esser presi per il culo. Quì c’è che la verità è che mi stanno prendendo per il culo un po’ in tanti. Questa consapevolezza a volte rischia di far assumere forme diverse a questa strana realtà. Elia sostiene che la maggior parte delle persone non è in grado di dire la verità. Codardi… Coglioni e codardi.

Quindi sono cresciuto ancora un pochetto in questi giorni. Bisogna andare in giro e dire sempre la verità.

Questo sole mi ha messo una voglia matta di scopare, più della nebbia di ieri!

Le soddisfazioni non arrivano per caso, son lì e te le devi prendere da solo.


On Air, Amy Winehouse che mi dice i numeri del superenalotto.

<<TROIA!>>

Urlai! Con tutta la mia rabbia, dal finestrino della mia auto, ad una ragazza ferma per strada. Per parcondicio avrei dovuto anche urlare <<Macellaio!>> al macellaio del paese, <<Farmacista!>> al farmacista del paese… <<Barista!>>, <<Giornalaio!>>,  <<Panettiere!>>… Ma di notte i negozi son tutti chiusi. Ah, che soddisfazioni…

<<TROIA!>>

Non è comunque l’unica soddisfazione della giornata. Ho corso venticinque minuti di fila stasera,  non perchè la troia mi stesse seguendo, ma solo per dimagrire. Ho corso senza perdere fiato, senza perdere le gambe, ne avevo ancora sapete? Ma stava arrivando il buio e non mi andava di restarci troppo nelle campagne padane. Magari domani incomincio prima, così vedo fino a dove riesco ad arrivare. Per voi venticinque minuti di corsa non sono niente, ma io in 28 anni non ho mai corso così… Non ho mai corso proprio! L’operazione “SPACCACULI” procede bene, dieta e movimento aiutano alla grande ed io mi sento più forte, non cedo alle tentazioni, anche se son circondato…

Tornato dalla corsa entro in casa per cena, una puzza di fritto danza dalla cucina al cortile, la Gerry ha asfaltato la tavola di affettati e pesca chili di gnocco fritto con un retino dal “laghetto friggitrice”… Ma che vi ho fatto di male io?!?! Non cedo alle tentazioni perchè ormai son bravo, ma… Che vi ho fatto di male io?!?!

Vabbè pazienza… Io me ne frego e fischietto, mentre faccio sparire tutta la carta igienica che c’è in casa e la sostituisco con la carta vetrata.

La passeggiata lunare del Quez.


Primo pomeriggio, bar del paesello, Teo sta giocando cinque euro alle macchinette senza vincer nulla. Arriva il Quez all’improvviso, saluta e si piega a terra con la guancia appoggiata al pavimento, un po’ come facevano gli indiani per sentire se arrivavano cavallerie da lontano. Allunga la mano sotto le macchinette e vi tira fuori due euro tutti impolverati, ne mette uno nella macchinetta dove aveva appena giocato Teo e vince 125 euro…

Frasi assurde su Google. #25


Quasta volta vi siete superati! Per me è un onore far parte dei risultati delle vostre ricerche. Più sono strane più io mi sento speciale, è uno sfogo commentarvi…

canalis pompini
Hola amigos donde esta la fiesta? Todos a Como?

gente che fa la cacca
Stitichezza, ti porta a cercar cose mai viste.

schiaffi a coniglio
Sempre meglio che cercar di tirargli fuori un cilindro dal culo…

ragazze e ghiaccioli
Le ordino sempre al mio bar preferito. Meglio di rhum e cocaina!

suocere arrapanti
Te ce l’hai su con le suocere… La prossima volta non sposarti con un cesso…

nina zilli lesbica
Se lo è lei, lo sono anche io.

ubriachissima masturba
Ragazze… Non smetteremo mai di offrirvi da bere.

cacca di piccione+numero del lotto
Ah beh allora se giochi tu non gioco più!

vieni che ti rompo il culo
Tua sorella si sta facendo delle grasse risate!

il perchè ti adoro
Sono quelle domande che non hanno risposta…
Perchè viviamo? Chi sono io? Cosa c’è dopo la vita?

videochiavate in dialetto
Leghisti arrapati che usano internet.

donne tempo denaro
Cavoli.. Ho già l’ansia…

<- Puntata PrecedentePuntata Successiva ->