Scusate, mi ero dimenticato di mettere un titolo…


Alla ricerca di un hotel economico.

Alla ricerca di un hotel economico.

La prima giornata di ferie è stata una figata pazzesca. Ho bevuto, ho mangiato e ho scopato come un maiale. SIIIIIIIII!!!

Non è vero…

Mi son svegliato comunque tardi, verso le dieci, e sono andato a correre un’oretta, poi cosa ho fatto? Ah, ho cucinato per il mio babbo un bel risotto ai frutti di mare, poi ho dovuto pulire bene bene la zona giorno, che la sera tornava la vecchia dalla terronia e mi pareva carino fargli trovare tutto ordinato.

Poi, stanco morto, ho pompato di brutto i muscoli delle braccia, del petto e delle spalle, anche dell’addome, i famosi lardominali, li ho ancora purtroppo… Un bell’aperitivo al bar con due bicchieri di vino e qualche partita a biliardino, naturalmente persa. La sera son stato fuori fino a tardi a fare il cretino con i miei amici cassaintegrati o disoccupati…

Salta fuori che mercoledì e giovedì un amico ha le ferie, e vorrebbe fare una bella gita fuori porta, si unirebbe anche un altro amico cassaintegrato, e cazzo magari al lago o boh… E’ da valutare bene in questi giorni! Sto appunto cercando delle mete valide.

Stamattina invece mi son svegliato tardissimo, alle undici e mezza, ho bevuto un caffè al bar e mi son mangiato a casa una super mozzarella di bufala campana, portata dalla Gerry direttamente dalla terronia… Mamma che bontà, quella si che è mozzarella, quelle confezionate da supermercato sono delle TRUFFE!!!

Vebbè… Poi le ho dato una mano coi piatti e ho fatto una corsetta col Nano, che dala terronia si è portato dei chili in più. Che lui è magro, ma non ce la fa mica a starmi dietro ora come ora, fuma troppo per i miei gusti e mangia schifezze, io gli rompo il cazzo, ma è come me, fin quando non si renderà conto da solo delle cose, non ascolterà mai il consiglio degli altri. Vabbè… Poi è anche pigro come pochi.

Dopo il cazzeggio pomeridiano con gli amici, vado a farmi un’apericena, che poi c’è da fare il tifo alla squadra di Basket che allena Elia, finale di campionato, fischietto e via a perder la voce ad urlare come un matto. Si spera… Che se son da solo vien dura… Cazzo spero scatti il delirio ad un’eventuale vittoria!

Comunque, concludo questo post con dei buoni propositi per queste ferie. Non devo perdere tempo, devo mantenermi in forma, non devo sbragare con alcool e cibo e devo stare sempre in giro! Sempre in giro…

Annunci

Il sottoscritto, cioè IO, me medesimo…


Ciao a tutti! Dopo quasi un mese ritorno sul blog. “Che faccia tosta!” direte voi… “Ma che bel fustacchione!” poi esclamerete perchè il sottoscritto, cioè IO, me medesimo, ha perso 10kg da quando ha iniziato la dieta!!! In questi giorni ero troppo impegnato a farmi ci cazzi miei! Eh si, perchè il sottoscritto, cioè IO, me medesimo, ha deciso di dedicarsi pienamente alla coltivazione dei propri hobby, quindi lo troverete al bar a chiaccherare con qualcuno, o a casa a leggere libri e fumetti, o a vedere partite di basket, oppure in giro per la Lombardia alla ricerca di qualcosa da cercare.

Sono rari i momenti in cui mi annoio, normalmente arrivano nel weekend, quando si esce e c’è chi aperitivizza o si lascia andare a splendide deliranze alcooliche e questo perchè il sottoscritto, cioè IO, me medesimo, ancora non può bere niente. Non vi nascondo però che nelle festività ho avuto dal mio dietologo 3 giorni di bonus, dove il sottoscritto, cioè IO, me medesimo, ci ha dato dentro mica male!

Questa mattina c’è stato il terremoto dalle mie parti, io mi ero appena svegliato, bello rincoglionito, e quando è accaduto ero seduto sulla tazza del water, e non mi sono accorto mica… Invece mio fratellino s’è svegliato dalla scossa perchè sosteneva che gli tremava il letto… Ho pensato che stesse delirando… Ora che ci penso, sarà stato mica il mio mal di pancia a far ballare tutto? Bah, misteri che cercheremo di risolvere più tardi in bagno, che il sottoscritto, cioè IO, me medesimo sente ancora qualche dolorino…

Che dire quindi, si sta bene in questi giorni, non mi posso dunque lamentare. Il piano di perfezionamento fisico procede a dovere, non so ancora però come mantenere calme tutte quelle ragazze che vorranno abusare del sottoscritto, cioè IO, me medesimo… Consigli?

Camminando camminando…


E’ da una settimana che non scrivo più niente, il perchè non ha una motivazione precisa e magari nemmeno motivazioni valide, ma onestamente non avevo voglia di scrivere niente e così ho fatto. Se c’è qualcosa che ho imparato nella vita, è che io devo fare quello che voglio e seguire questa regola fondamentale per il mio benessere.

Oggi invece ho proprio voglia di pigiare i tasti della tastiera, muovere le dita e far scorrere i pensieri attraverso i nervi che le guidano. Ho deciso così e così faccio.

La settimana passata è stata molto movimentata, ricca di impegni e doveri, ma soprattutto di piaceri. Sono stato finalmente dal medico, per il mio mal di schiena, ha constatato che ho la zona lombare destra leggermente gonfia e tesa, in poche parole, teme che delle vertebre stiano schiacciando un nervo e mi ha dato delle bustine di antinfiammatorio da prendere per dieci giorni e di farmi rivedere per constatarne i risultati. Ha constatato anche che sono dimagrito diversi chili da sette mesi, mi ha detto di continuare così e di perderne altri, in quanto il peso in queto caso fa la sua parte. Io mi fido e vado avanti, vi farò sapere.

Purtroppo, causa diversi impegni e il brutto tempo, non sono riuscito ad andare al campetto per fare un po’ di basket, in compenso però ho comprato delle scarpe nuove apposta e dei pantaloncini per stare più comodo. Ho anche tagliato i capelli, facendoli più corti del solito a discapito del mio faccione. Ma chissenefrega del faccione, la cosa mi motiva sempre più a proseguire la dieta perchè io voglio diventare bellissimo.

Dieta che però ho trasgredito alla grande Sabato e anche Domenica, non tanto per il cibo ingerito, veramente poco, ma per la quantità di alcoolici assunta. Nessuna ubriachezza molesta però, soltanto un lieve stato d’ebrezza perpetuo.

Questo weekend mi sono divertito alla grande, ho trascorso due giorni formidabili con i miei amici di sempre, Mino, Albert, VAilo e Sganze, con due new entry, Claudio e Daniele, amici di Sganze ed ora anche amici nostri, due personaggi che vale la pena di conoscere, persone genuine e in gamba, che sanno sorridere e vivere in armonia con il mondo. C’è sempre qualcosa da imparare dalla gente. Siamo andati a Bassano del Grappa, una cittadina veneta molto interessante da ogni punto di vista, piena di giovani e di persone che hanno voglia di conoscersi e divertirsi… Sono stato da Dio e non vedo l’ora di passare altre giornate così, anzi, onestamente parlando, vorrei passare tutta la vita così.

Il Lunedì di solito ci si impone spesso di iniziare con dei cambiamenti, io invece continuo così e vado per la mia strada.

Più cammino e più mi rendo conto di aver preso la giusta direzione.

Il treno delle 18.00


La quotidianità ha i suoi lati positivi e diventa sempre più interessante dalle 18.00 in poi. Un treno di cazzi miei passa dalla stazione di fronte al mio ufficio, alle 18.00 in punto. Questa è la seconda settimana che una volta arrivate le 18.00 scappo a casa a cambiarmi, e mi reco al campetto per fare un’oretta di basket con un amico, o col Nano o anche da solo. E’ stancante e rilassante allo stesso tempo, mi sfogo e quando gioco non sento il mal di schiena, non sento lo stress e i casini della vita.

Ho fatto l’abbonamento per il treno delle 18.00 anche se siamo in pochi a prenderlo e il perchè non l’ho mica capito. Si sta comodi, al fresco d’estate e al caldo d’inverno! Il bello poi è che ti porta dove vuoi senza fermate, oppure con le fermate da te stabilite. Non è il viaggio in questo caso che ci rende felici, ma la destinazione. Una volta arrivati al paese dei cazzi propri tutto è lecito!

Puoi giocare a basket, puoi sfogarti con i pesi, rilassarti con un telefilm, ascoltare la musica, videogiocare, godere sistemando la tua collezione di fumetti, scrivere un libro o addirittura leggerlo! Io dopo il campetto mi faccio una doccia e poi mi rilasso con un bel telefilm, ultimamente seguo molto “E alla fine arriva mamma”, veramente soft e divertente, il tempo vola a guardarlo, che dopo due puntate, magicamente, è pronta la cena, e qui sta a voi darci dentro, perchè io a casa mia sono a dieta, un’insalata con un secondo, un frutto e tanti saluti altrimenti mangio ancora!

Il dopocena poi è ricco di alternative, posso continuare a farmi i cazzi miei, oppure, meglio ancora, andare a trovare gli amici, che siano quelli del parchetto, quelli de cuore o quelli dei tempi passati non fa differenza, quel che conta è tenerseli stretti tutti, per non perdere mai ciò che ci rende felici. Si arriva poi a letto stravolti, senza però maledire la sveglia del giorno dopo, perchè il treno delle 18.00 da me passa tutti i giorni.

Da voi passa questo treno? A che ora? E soprattutto, dove vi porta?

Caviglia…


In breve, domenica ho giocato a basket, stando fermo tutto il tempo, sono stato in grado di sudare come un animale, avere il fiatone e soprattutto prendermi una bella storta alla caviglia sinistra.

Non molti di voi sanno che io con le caviglie ho un ottimo rapporto, ogni tato mi prendo cura di loro e le fascio a dovere in quanto mi lasciano in ginocchio… Io ormai sono un esperto di caviglie… Le caviglie sono due, c’è la caviglia sinistra e la caviglia di destra. Le caviglie servono per prendere le storte, per slogarsele o altre tante belle cose.

In pratica me le sono slogate numerose volte, sin dai tempi in cui ero bimbo, a pallone, a basket, a tennis, alle scuole medie, alle superiori, in Australia ad Adelaide, in gita sul cubo a Barcellona, in un incidente automobilistico… Per fortuna questa è solo una storta… Un po’ di pomata, tanto amore, qualche preghiera e la favola della buonanotte…

Certo però ci stava ad avere la tipa adesso, così facevo stare sopra lei… E le mie caviglie si godevano lo spettacolo…

Just do It!


Pasqua tu non ti rendi conto, io di notte sogno l’asfalto! Il caldo pungente ed il respiro che si fa sempre più affannoso, il tabellone irraggiungibile, sogno tu che voli a canestro, sogno Ge che segna di gancio, sogno Mino che si mangia gli avversari, sogno Gian che piazza la tripla… E poi sogno la mia schiacciata preferita… Quella con crudo pomodoro e mozzarella…