L’una passata…


I paesaggi che mi si prospettano sono identici a quelli dell’altra sera. Si differenzia soltanto la luna, in quello reale, grande più del solito. Magnifica.

Domani partirò per la capitale e la luna così mi consola. Mi sembra un buon segno.

La notte è serena, i grilli non smettono di cantare. Mi vien difficile scrivere.

Continuo a fissare la luna, che timida timida, lentamente, si nasconde dietro le montagne.

P.s.: Quasi romantica la cosa, un po’ mistica. Nel frattempo due fattoni si fumano le bombe in piazza, continuando a tossire, due pipistrelli mi sono entrati nella stanza, facendomi impazzire, per di più un cazzo di cane è uscito da un cortile e si è messo ad abbaiare. Ora tutti i cani delle colline circostanti stanno abbaiando. L’Italia ha segnato e mio fratellino urla. Son passate pure due macchine.

P.p.s: Porca troia che luna.

Annunci

13 thoughts on “L’una passata…

Se hai qualcosa da dire al riguardo, questo è il momento giusto.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...