Esame di coscienza.


Ti serve una scossa… Coglione. Alzati in piedi e cammina, Lazzaro. Sei morto e non lo sai, lo sanno tutti. Sei bello come il sole e la luna che le da il cambio. Fai qualcosa cazzo. riprendi a correre, fai ginnastica! Esci di più, guadagna dei soldi, parla con la gente… Tutti hanno bisogno di ascoltarti! Cristo! Sei una delle poche persone che hanno qualcosa di sensato da dire.

Cammina! Cammina se piove, se nevica, se c’è il sole! Nuota se c’è il diluvio. Fregatene e fallo sempre a testa alta. Saluta tutti cazzo. Tutti. Qualsiasi mostro o scimmia abbiano sulle spalle, salutali e saluta anche lui. Mettiti gli occhiali da sole la mattina, che sembri un cadavere in decomposizione, cura i capelli e radi quei quattro peletti che c’hai in viso, attivati un po’ cazzo, che se ti spegni tu, qui si spengon tutti.

Tu non ti rendi conto che se stai incazzato o demoralizzato, lo diventano anche gli altri. Sei magnetico, sei magnifico, tutti vorrebbero essere come te, avere la tua storia, vivere la gioia dei risultati ottenuti, guardare negli occhi la gente, come fai tu, dopo tutto quello che hai passato. Lo stesso coraggio nel migliorarsi.

Sei un vincente e ancora non lo sai! Lo sanno tutti ma tu ti vedi come un perdente. Guardati allo specchio, pensa ora come eri prima… Pensa a cosa facevi, ai sogni che inseguivi… Ma tu inseguivi dei sogni? Hai inseguito un qualcosa che ha preso il volo senza di te, ma tu puoi ancora volare, più in alto se vuoi, ma non puoi stare fermo.

Sigilla quella cazzo di scatola celeste, infilaci dentro quel cuore spezzato e quella tazza dei baci perugina che usi ancora come portapenne. Sigilla quella cazzo di scatola ed imboscala nell’angolo più remoto della tua soffitta. Tra il tetto ed il pavimento, dietro la tua vecchia culla e quella che fu anche per i tuoi fratelli. Non buttare via niente però, che un giorno verrà il suo perchè.

Sei una grandissima testa di cazzo. La più bella, forte ed imponente testa di cazzo che il mondo abbia mai avuto. Salva te stesso, salva il tuo mondo, non fuggire e non arrenderti.

Non credere che andandotene via possa risolvere tutti i problemi che ti affliggono. Vuoi un lavoro migliore? Vuoi gente migliore? Un paese migliore? Una vita migliore? Tu sei uno di quelli che ha bisogno di star bene qui, prima di star bene ovunque. Tu vuoi il riscatto, vuoi il rispetto, prima però devi ottenere tutto ciò da te stesso. Scaricare il dolore subito dimagrendo, perchè è nel tuo grasso che si è accumulato. Lì risiede e ti ha avvilito giorno dopo giorno, guardantoti allo specchio.

Tu hai un problema, devi ancora finire di risolverlo.

La tua coscienza.

Annunci

23 thoughts on “Esame di coscienza.

  1. Vuc’s, non essere triste 😦
    No comunque sottoscrivo tutto (molte frasi valgono anche per me) MA…NON RADERTI. NON FARLO, NOOOOOOOO, IL MONDO HA BISOGNO DI UOMINI CON LA BARBA!

  2. Questo post è da stampare e attaccare allo specchio!!!…da leggere ogni mattina!!…ti ho “scoperto” solo un paio di giorni fa e ti sto leggendo tutto! ho fatto il tuo stesso percorso (-35 kg in 2 anni) e so quanto è dura, e quanto è meravigliosa la sensazione di farcela!!!! La mia scatola però continua a saltar fuori….non vuole rimanere in soffitta!!! ….e quanto male fa ricucire i pezzi di cuore!!….ma alzo il culo anch’io!!! grazie

    • Chi sei tu? La mia coscienza? Non perchè oggi avevo proprio bisogno di rileggere questo post, e non ci avevo mica pensato sai. Mi ha dato la scossa. Fanculo al tempo. Fanculo al vuoto.
      Alzo il culo anche io va… 😀
      Benvenuta! Hai un blog?

      • Nessun blog…io non ho il dono della scrittura, ma mi piace girare tra i vari blog per sentirmi meno sola nella mia inquietudine e così sono arrivata qui. Non sono la tua coscienza purtroppo, ma mi fa piacere esserti stata utile…nulla vien per caso ;). e scusa se riutilizzo le tue parole. Fanculo al tempo. Fanculo al vuoto. E’ ora di alzare il culo!!! 😀

  3. “Non buttare via niente però, che un giorno verrà il suo perchè”, valori tanti e tutti sentiti al massimo livello, vittoria certa quella del rialzarsi ed andare, rispeto, giusto rispetto di se stessi, per poi poterlo dare agli altri, ed allora perchè non attuarlo cominciando dall’eleganza della parola in rispetto anche di chi legge?
    Mi piace quello che hai scritto e sarebbe stato meno comune e sembrato meno qualunquista senza i cazzo e i fanculo.
    Scusami ma una strega centenaria piò dire la sua restando ferma l’ammirazione?
    🙂

    • Ma come ci sei arrivata fino a questo post?
      😀

      Si, pian piano imparerò anche a gestire la rabbia nella scrittura. Ma qui era la mia coscienza che parlava, dovresti prendertela con lei. 😀

      Grazie, quando questo post ritorna in memoria mi emoziono sempre…

      • Non mi piace leggere superficialmente, commentare e passare oltre, da quando ti sei messo fra i miei seguaci, mi ripromettevo di venirti a trovare, ringraziarti e conoscerti meglio, oggi l’ho potuto fare,
        mi sembri una bella persona… 😉

        • Grazie Miriam, io farò tesoro di questo complimento e farò in modo sorprendervi soltanto in meglio!

          A presto, ti auguro una dolcissima serata.

Se hai qualcosa da dire al riguardo, questo è il momento giusto.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...