La maledizione del kebab.


Apro gli occhi e non mi rendo conto che diavolo stia succedendo, New York, kebab, corse per il paese, vecchie amiche fighe… Ma cosa ci faccio nel letto vestito? Perchè ho la bocca impastata? Diavolo di un Vico stai a vedere che ieri ti sei messo ancora a bere… Eppur non preme il mal di testa e non son pervaso da sensi di nausea. Fuori c’è il temporale, ma a New York però non pioveva mica! Diavolo io volevo mangiare il kebab stasera, che ore sono? Le otto del mattino? Ma che cazzo sta succedendo?

E’ mentre sono in bagno, a fare quella grossa, che mi ricordo della spesa col Rinza la sera prima, ricordo anche che non volevo cenare perchè dovevo mangiare il kebab, che è più di un mese che io Mario ed Hell vogliamo mangiarlo ma ogni volta succede qualcosa che ce lo impedisce! O chiude prima del previsto, o chi guida deve far prima dei giri strani che arriviamo lì e lo troviamo chiuso… Altrimenti, qualcuno t’invita il giorno stesso a mangiare giapponese, cosa a cui non riesco ancora a dir di no!

Insomma rifiuto la pasta e fagioli per cena, ma dato che i miei si lamentano sempre quando mangio fuori, fingo di aver poca fame e sgranocchio a tavola mezzo panino con un pezzettino di mozzarella, ricordo poi che volevo rilassarmi un attimino, prima del nostro desiderato e succulento kebab. Sdraiarmi venti minuti, giusto il tempo per un telefilm, avrebbe stimolato ancor di più la mia fame… Erano le 21… Mi misi quindi a letto a guardare “Modern Family”. Ricordo poi che ero a New York con una ragazza a vedere grattacieli, monumenti e a riempire di carne marcia i kebab U.S.A., poi tornai nel mio paese a correre ed incrociai una mia vecchia amica, che si mise a correre anche lei ma non la seguii, dovevo mangiare il kebab io, mica a perder tempo dietro le fighe…

Risveglio più acido che amaro, la mozzarella non è fatta per rimanere fra i denti una notte intera, niente kebab anche questa volta, in compenso però ho visto New York!

Annunci

3 thoughts on “La maledizione del kebab.

  1. Grazie Eleonora, sono davvero commosso! Son tanti quelli che mi fanno i complimenti per come scrivo… Te pensa che io non i tempi verbali! Non so nemmeno cos’è un complemento oggetto e tante altre cose di cui non so nemmeno il nome.

    So solo che ci sono delle lettere e che ogni tanto mi vien da usarle. Grazie ancora, i complimenti mi fanno star meglio!

Se hai qualcosa da dire al riguardo, questo è il momento giusto.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...