I need a girlfriend.


Venerdì
Finalmente le ferie. Finalmente permodo di dire. A differenza degli anni passati non ho voglia di andare al bar a fare aperitivi fino al delirio, non sento niente da festeggiare, questi giorni di libertà hanno il sapore di un bicchiere di birra con dentro una sigaretta spenta. Il mio amico VAilo finalmente si fa vivo, una serata con lui all’insegna dei suoi racconti oltreoceano, buon sushi a prezzi ragionevoli, discussioni cinematografiche che ci portano ad andare in due cinema differenti per vedere un film, entrambi però chiusi. Incomincia poi la pioggia, che si fa forte e ci ritroviamo in un parcheggio a discutere sulla vita, sulla felicità e su quello che ne rappresenta, fumando sigarette, succhiando caramelle e pisciando controvento.

Sabato
Un invito a casa d’Elia per una partita a Risiko in giardino che non si può rifiutare, birra e risate dopo aver visto anche il Milan in supercoppa, si prosegue poi la serata sempre da Elia, con della pizza riscaldata, due litri di birra e tante, tantissime risate. Grazie al cielo non mi sbronzo, ma non riesco comunque ad evitare di addormentarmi sul suo letto, russando profondamente come solo io so fare. Poca pioggia e molta stanchezza. L’amarezza è soffocata dai ricordi di un abbraccio amorevole.

Domenica
Il giorno della partenza dei miei genitori, rientro su facebook dopo settimane per scriverci “homealone”, qualche “mi piace” ed un piatto di pasta con pomodorini freschi e pecorino. Relax sul mio letto, da solo, a guardare telefilm divertenti e poi aperitivo formale per decidere che fare durante la serata. Si opta per cenare in un pub caratterizzato dallo stile fantasy, piatti e birre dai nomi improbabili, cibo e locale deludente, compagnia che comunque non molla e ci ride sopra! Il diluvio per la strada, la pioggia deforma qualsiasi cosa, addirittura le luci. Vorrei essere ovunque tranne qui, ma se ci penso bene poi, farei comunque le stesse cose.

Lunedì
Sveglia presto al naturale, un incontro fortunoso con Albert su MSN, gli scrivo che vado a prenderlo, di prepararsi che andiamo al Mediaworld, così tanto per far qualcosa, e di avvisare che avrebbe pranzato fuori, così tanto per passare del tempo insieme. Il Mediaworld è chiuso, decidiamo quindi di andare a Bettola, sui colli piacentini, a mangiare affettati, gnocco fritto e “pisarei e fasoi”. Il dolce adorabile, una passeggiata lungo il fiume e qualche riflessione all’ombra su una panchina. Un microviaggio che scaturisce tutte le sue pregievoli microsensazioni. I freni della macchina che si rompono, rischiando un tamponamento ad un semaforo ad un chilometro da casa, dopo averne percorsi più di duecento… Ancora un temporale a cena, tutto per non innaffiare l’orto, grazie cielo!

Martedì
Sveglia alle undici, che amarezza addosso, ho sognato di innamorarmi di te che mi stai leggendo, ma che non ti ho ancora incontrata, un sogno stupendo fatto di corteggiamenti e gesti d’amore ricambiati, un ipotetica presa di  di felicità che cerco di trattenere con tutte le mie forze una volta aperti gli occhi, ma che scivolano via in una lacrima al sale. Viene a trovarmi una vecchia amica, mi porta due pizzette, un abbraccio ed un’ora di sincera serenità. Guardo un film a caso che si rivela persino carino! Gioco a basket, raccolgo delle verdure dall’orto, ne cucino altre e raggiungo i miei amici a casa d’Elia. Serata tranquilla e anche un po’ noiosa, si fanno sempre le stesse cose. Niente pioggia questo giro, pesco una carta e passo il turno.

Annunci

22 thoughts on “I need a girlfriend.

  1. Ciao Vucs, stavo per scriverti una mail chiedendoti come procedono le tue ferie, ma leggendo il tuo post ho già scoperto tutto 🙂 🙂

    Ultimamente scrivi poco e questo per un lettore come me è un po’ brutto perché hai la capacità di aggiungere un tocco di magia a tutte le cose che descrivi

    Se fossi nel film “vero come la finzione” vorrei che fossi tu la mia voce narrante

    Novità sulla grigliata ?? Sai se alby è riuscito a liberarsi per sabato ?

  2. E la cosa brutta, per modo di dire, è che saresti anche dolcissimo con la tua lei. Da come scrivi si vede che sei una bella persona. Tieni duro Vico.

  3. Sai che mi sembra di leggere il mio diario? Già dal titolo. Cioè, nel mio caso avrei scritto che I need a BOYfriend. Ommioddiommmioddio.
    Comunque come ha detto Marta sei dolcissimo: “ho sognato di innamorarmi di te che mi stai leggendo, ma che non ti ho ancora incontrata, un sogno stupendo fatto di corteggiamenti e gesti d’amore ricambiati”…cioè wow. Davvero. *-*

  4. Cara Ester, noi siamo persone pericolose. Chi non ci conosce dice che siamo brava gente, chi ci conosce dice altrettanto. Chi dice il contrario fa sempre una brutta fine.

    Non so se ti conviene farti vedere in giro con brutta gente come noi!

  5. Ebbene..domani è il mio ultimo giorno di ferie. Si ritorna alla normale routine (sic!). Due settimane e poco più in cui ho cercato di staccare da tutto e tutti. In cui dopo 8 anni sono ritornata a non mettere sveglie e passare qualche ora al mare, apprezzandolo solo ora che sono stata costretta alla lontananza dal lavoro.
    Due settimane dove ho sognato anch’io di innamorarmi dato che ne vedo molto poco in giro. E’ rimasto un sogno e il vuoto dell’abbraccio mattutino.

  6. Queste sono state le ferie più brutte di tutta la mia vita, solo la notte mi portava certezze coi suoi sogni, ma adesso, con questo caldo, viene difficile fare pure quelli.
    Mi auguro almeno che a tutti voi le cose vadano meglio!

    Te lo mando io un abbraccio!

    • Per quanto riguarda me sono in un momento in cui sto raggiungendo la “calma piatta”, e la bendico. Gli ultimi 2 anni e mezzo sono stati disastrosi e sono arrivata al punto (triste) di pensare che sia meglio una situazione di stasi a qualsiasi altra condizione.

      Abbraccio molto apprezzato 😉

      • Ti capisco benissimo, galleggio in questo fluido da diverso tempo ormai, con me ci sono gli amici, la famiglia e i miei sogni. Sono pesanti i sacrifici per poterli realizzare, ma non posso mollare!

        Chiedo soltanto una vita tranquilla, una casetta al mare o in campagna con il giardino, un amore vero e tanto tempo libero!
        Ora mi sento in crisi ma vado avanti, ne parlo con chi posso, mi distraggo con chi posso, cerco soluzioni e svago perchè questa sarà la mia ultima crisi e come da vero sognatore, me la godo fino in fondo, per ricordarmi poi che tutto è possibile. Devo solo evitare di farmi trascinare dalla rabbia, che ultimamente aumenta…

  7. “Chiedo soltanto una vita tranquilla, una casetta al mare o in campagna con il giardino, un amore vero e tanto tempo libero!”
    Quello che cerco anch’io. Ma quant’è difficile trovarlo…

    • Si… Ok… Ma l’ho detto prima io! 😉

      Scherzi a parte… Te come sei messa nel raggiungimento di questi obiettivi? Credo che stanotte scriverò qualcosa al riguardo… Aspettati un bel post per domani e poi mi farai sapere anche te!

Se hai qualcosa da dire al riguardo, questo è il momento giusto.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...