La cucina è una mia passione.


Quando andai con i miei fantastici amici a Bassano del Grappa, acquistai come souvenir diverse lecornie locali, la grappa, le tagliatelle al tartufo, il tartufo, il burro di tartufo e un battuto di tartufo coi funghi, infine, i miei cari e adorati Bigoli di Bassano, che non sono quei bigoli lì che piacciono tanto a voi donne, ma non sono altro che spaghetti lunghissimi fatti di farina di grano duro o integrale, insomma “robbabbuona” e sfiziosissima.

Ricordo ancora quando gridai al negoziante che volevo i Bigoli lunghi, ed Albert si avvicinò imbarazzato a dirmi che non avrei dovuto urlarle certe cose…

Insomma è diverso tempo ormai che ho questa scimmia per il tartufo e tutte quelle cose lì tartufate ma al Nano non piacciono e, dato che la Gerry è ancora via, li mortacci sua, mi toccherebbe far doppio sbattimento cucinando due primi. Allora ci si viene incontro decidendo di fare i Bigoli, rigorosamente al ragù, anche se secondo me la morte loro sarebbe con olio e acciughe, evabbè… Prepariamoci questo ragù… Ma con che cosa se la carne trita non c’è?

Discutendo, tramite un giro di parole che non so ancora come è nato, nel frigorifero vi erano delle braciole di coppa ed in cantina, in un angolo oscuro, dove le streghe si masturbano nelle notti di luna piena, vi era un tritacarne a mano, che magicamente mi son trovato oggi in pausa pranzo sul bancone…

Dato che di tempo non ne ho mica tanto, decido di dedicare la mia pausa pranzo nella preparazione di parte del ragù, lavo quindi il tritacarne, inutilizzato dal 1989, disosso le braciole stando attento ai pezzettini di ossa micron, che non si sa come, son sempre li… Trito la carne girando disperatamente la manovella, e taglio carote e cipolla per il soffritto. Dopo mezzora tutto è pronto e lo metto sul fuoco, prima le verdure con un filo d’olio, poi della pancetta a cubetti e poi la carne. Tengo tutto a fuoco vivo, il tutto trasuda grasso e quando è quasi cotto, scolo il grasso e sfumo con del vino bianco. Fatto questo spengo e torno al lavoro. A stomaco vuoto…

Tornato alle diciotto e trenta, sparo la passata e i pelati in pentola, ci aggiungo dei funghi, l’alloro, il sale ed accendo il fuoco, che il ragù è lungo e devo lavare una marea di stoviglie, ma quante stoviglie, troppe stoviglie. Ho ancora il mal di schiena… E col mal di schiena mi sale il nervoso, perchè non è possibile cazzo che ci son tutte ste cose da fare, e per mangiarmi un ragù come si deve mi devo addirittura tritare la carne, eccheccazzo la prossima volta mi faccio anche la salsa? Mi costruisco le pentole? Lo cucino sulla legna rigorosamente tagliata a mano dagli alberi delle campagne? Eccheccazzo devo fare tutto io? Non ho nemmeno pranzato! I piatti a mano… Le carote, la cipolla a mano… Il sedano… Il sedano… Mmm… Il sedano?!? Cazzo il sedano!!! Non ci ho messo il sedano!

…Porca eva il sedano!

Ma poi ripensandoci, dopo tutti gli sbattimenti che mi sono fatto, chissenefrega no, se manca il sedano, capirai, cosa vuoi che cambi se non c’è il sedano nel sugo. E allora poi ci ho pensato su e ho risolto il problema cagandoci dentro.

Dedico questo post ad Alan Pollo, che mi fa sempre ridere un sacco con i suoi! Io mi sono proprio ispirato ad uno di questi. La volgarità che ci accomuna è sana e genuina, fatta in casa , preparata con cura seguendo le antiche ricette dei nostri nonni quando erano sbronzi.

La volgarità presente in questo post è pari al 18% del nostro fabbisogno giornaliero.

Annunci

2 thoughts on “La cucina è una mia passione.

Se hai qualcosa da dire al riguardo, questo è il momento giusto.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...