Il peso della vecchiaia.


Ieri io, Beppe ed Hel siamo andati a fare un giro in uno dei tanti capoluoghi di provincia lombardi, il tempo era bello e abbiamo deciso di fare la via del ritorno passando per il centro, giusto per farci vedere sulla mia Maserati Grande Punto dalle fighe della città.

Le vie in centro sono per di più sensi unici non troppo stretti, cosa che riescono a parcheggiare le macchine ad entrambi i lati, ad un certo punto la strada diventa una curva a novanta gradi che va verso sinistra e lì, da dietro un pullman parcheggiato, compare una ragazza che alza la mano in segno d’attesa, scomparendo subito dopo verso la parte anteriore del veicolo. Mi fermo e ci chiediamo cosa diavolo possa essere successo, lo spazio per passare c’è e non vedo perchè io mi debba fermare così. Avanziamo lentamente a passo d’uomo, affiancandoci al pullman non notiamo nessuno, lo spazio per passare c’è e proseguo lentamente. Arrivati all’altezza dell’uscita anteriore del pullman scende l’autista che si avvicina con tono severo ad esclamare: “Se è venuta gentilmente la signorina a chiedervi di fermarvi, significa che un motivo c’era!”

Appena finita la frase scende dal pullman la ragazza di prima con un’anziana che si muove lentamente con un deambulatore. Immagino quindi il pullman pieno di anziani, la ragazza mi guarda male e l’anziana mi fissa con rabbia e odio. Fin quando non si ferma e mi dice: “Prima o poi anche voi un giorno sarete anziani ed esigerete rispetto!”. Mi sono sentito notevolmente in imbarazzo, per di più non sapevo cosa rispondere allora le ho detto soltanto: “Signora spero che le vada tutto bene…”

Proseguo con la macchina e me ne vado, il primo commento che faccio con gli amici è appunto il fatto che mi sia sentito in imbarazzo, cavoli una signora anziana che mi parla così mi fa sentire completamente in colpa, una merda… Poi però valutando tutto, la signorina aveva solo alzato la mano sparendo nel nulla, ed io sono passato perchè era un mio diritto e di spazio ce n’era in abbondanza, nonstante quella merda di autista avesse parcheggiato alla cazzo di cane. Il secondo commento è stato il seguente, perchè gli anziani devono farci pesare la loro vecchiaia, cosa ho fatto di male io alla signora per sentirmi cosi odiato? In cosa le ho mancato di rispetto? Anziani e giovani, siamo tutti esseri umani e tutti quanti dobbiamo rispettarci.

Io non credo di aver mancato di rispetto a nessuno, anzi, verso gli anziani ne ho sempre portato, e spero che tutti quanti ci arrivino alla vecchiaia e la passino in maniera dignitosa. Rispetto chi è arrivato ad una certa età perchè è logico che sono persone che hanno più esperienza di me, ed io ammiro la gente che vive. Però spesso noi giovani passiamo dalla parte dei coglioni solo perchè non abbiamo tutta questa esperienza, o solo perchè siamo giovani e per molti di loro non capiamo un cazzo dalla vita.

Io a questo punto, dato che sono giovane, rimango dalla parte dei giovani e mando A FARE IN CULO tutti gli anziani che danno il cattivo esempio, che a un minimo torto immaginato si sentano in diritto di pretendere rispetto sputando sentenze. A FARE IN CULO tutti gli anziani che se ne sono sempre sbattuti delle future generazioni future nelle piccole cose, come questa che mi è successa, e nelle grandi, come le persone che hanno costruito questo paese che fa veramente schifo.

Ieri Beppe ne ha dette di cose che non ripeto, ma vorrei che le riportasse lui nei commenti. Voi invece cosa ne pensate?

Dio disse: “Ama il prossimo!”

Io rispondo: “Ok, però mi sento un po’ malcagato…”

Annunci

6 thoughts on “Il peso della vecchiaia.

  1. Io dico che hai ragione Vuc’s,
    purtroppo le persone maleducate ci sono anche tra gli anziani…

    cmq è una cosa comune guardare a quelli più giovani con aria di superiorità, a volte mi ritrovo a farlo anch’io, anche se ripensandoci capisco quanto possa dare fastidio.

  2. I peggiori sono i “ragazzi-volontari” che li portano a fare le gite e gli fanno fare i giochini, che solo per questo credono di essere migliori di noi comuni mortali.
    E si sentono in diritto di puntare il dito.
    E l’autista poi che fa la paternale stando comodamente appoggiato al pulman con le braccia incrociate, se proprio vuoi fare il brav’uomo aiuta no stronzo!
    Mi spiace per Vuc’s, perche effettivamente non mi è sembrato di fare una cosa così orribile…
    Dal canto mio…non li ascolto neanche più!

  3. @VAilo hai proprio ragione… Da oggi in poi porterò più rispetto alle persone più piccole…

    @Beppe, solidarietà!

    @Volontari, sappiamo che non siete tutti così, vi prego di schiaffeggiare chi se la mena tanto. Grazie.

  4. @Vicozza
    Ho letto tutto il tuo articolo. Anche se sento giovane, guardando la carta d’identità mi sento costretto a far parte degli anziani. Non te la devi prendere.
    Moltissime volte ho constatato che persone “anziane” non solo sono maleducate e prepotenti, ma pretendono come se fossero padreterni.
    Molte di queste persone sono invecchiate male e vivono da arrabbiate. Non hanno più alcun interesse e vivono male.
    Non te la prendere. Se incontri un anziano saggio, ascoltalo con piacere.
    Se non ami le ingiustizie e credi nella necessità di rispettare il prossimo, se ne hai voglia vatti a leggere il mio recente articolo:

    @Vicozza
    Ho letto tutto il tuo articolo. Anche se sento giovane, guardando la carta d’identità mi sento costretto a far parte degli anziani. Non te la devi prendere.
    Moltissime volte ho constatato che persone “anziane” non solo sono maleducate e prepotenti, ma pretendono come se fossero padreterni.
    Molte di queste persone sono invecchiate male e vivono da arrabbiate. Non hanno più alcun interesse e vivono male.
    Non te la prendere. Se incontri un anziano saggio, ascoltalo con piacere.
    Se non ami le ingiustizie e credi nella necessità di rispettare il prossimo, se ne hai voglia vatti a leggere il mio recente articolo:

    http://quarchedundepegi.wordpress.com/2010/09/27/articoletto-19-2/

Se hai qualcosa da dire al riguardo, questo è il momento giusto.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...