Festa dell’uva… 2!


Litri e litri di vino che scorrono ovunque, persino nei fossi, dove si affacciano i bambini a pucciare i cantucci. Il prete dell’infanzia con una parrucca guida il carro allegorico, la gente pagliaccia alla ricerca di un bicchiere, una massa unica riempie un paese intero per del succo d’uva fermentato. Il castello e la sua collina piena di bottiglie di vino con persone in mano… Quì il vino comanda, le urla di follia che si senton da lontano ed anche noi ci siam fatti sentire. Tannino nei palati della gente, poche le preoccupazioni nella mente.

Satana che esce dall’asfalto appena Hedi chiede del vino in più, le scivolate dalla collina luccicante di bottiglie vuote, l’occupazione del palco della giuria ed i fuochi d’artificio più belli che vedo da sei anni a questa parte. Ognuno è libero di fare quel che vuole, zero violenza, una cena che inzia con cannoncini e tortine di crema, e finisce con un panino con la salamella. Un Fernet con ghiaccio prima di andare a casa.

Quest’anno Teo c’era! Gli assaggi erano solo dieci, ma trovavi bottiglie di vino anche a 3 euro. Niente pullman purtroppo ed il Milan ha pareggiato col Bari. Ora che sai questo, puoi leggerti la il post dell’anno passato. Divertimento comunque assicurato!

Annunci