Tema: la mia bicicletta.


Il Coreano ha aggiustato la bicicletta, dopo anni che era rotta… Ovvio che potevo aggiustarla anche io, visto che ho le facoltà per farlo, ho una laurea in “hai voluto la bicicletta e adesso pedala!” con master in “hai voluto la bicicletta e adesso pedala, se si è bucata aggiustala!”. Troppa però la pigrizia in me per poterlo fare. Si sa poi che un conto è studiare, l’altro è applicare ciò che si ha studiato… Non vale per i porno.

Allora ho questa fantastica bicicletta, completamente arrugginita, il campanello non funziona ma si pedala che è una meraviglia. La bici è da uomo, e su questo non sono molto contento, preferisco le bici da donna… Sai comè… Quando non si può cavalcare una donna, almeno la bici da donna da le sue belle soddisfazioni, e poi quando gli giri la manopola e fai “brum brum”, non si incazza come una donna quando mentre la cavalchi gli giri l’orecchio e fai “brum brum”.

E’ comunque una bicicletta all’altezza delle mie aspettative, ripeto che si pedala bene, per di più è abbastanza alta per me, essendo un metro e novanta di cazzate, è bello pedalare senza sbattere le ginocchia contro il manubrio. Sotto la ruggine si può notare un color “grigio cancellata di capannone industriale” e se la guardi troppo puoi scorgere dietro questa cancellata dei furiosissimi cani da guardia, facendo quindi da perfetto antifurto.

Quando vado in giro con questa bicicletta mi sento veramente bene, la strada diventa tutta mia, tutte le macchine mi suonano dietro per apprezarne la carrozzeria, ed i pedoni, al mio passaggio, si illuminano in viso come voi, quando siete nella vostra maledetta Panda, e vi si affianca un Maserati. La mia bici è all’avanguardia, ogni volta che freno, emette dei fischi allucinanti, per far si che le moto che mi stanno dietro vengano avvisati che sto frenando, e non mi inculano…

La mia bicicletta non ha un nome, ma comunque gli voglio molto bene, anche se a volte mi sento solo. Allora ho deciso di mettemri alla ricerca di ciclisti come me per fare delle bellissime passeggiate per il paese. Ho scritto un annuncio su un giornale locale per trovare dei compagni d’avventure. Appena portano le copie al bar le prendo su tutte e le distribuisco ai pedoni, lanciadoglieli addosso dalla mia bicicletta, in modo che si incazzino e facciano così anche loro… Una sorta di “Fight Club” che potrei chiamare “Fight with the Bike Club”.

L’altro giorno ho preso una buca e mi è sembrato sentirla bestemmiare, allora di notte l’ho spiata dalla finestra, ad un certo punto si è trasformata un un ROBOT e si è unita su una collina insieme ad altre biciclette trasformate… Li mi sono reso conto di essere speciale, in quanto non sono io che ho scelto quella bici, ma è lei che ha scelto me…

VicozzaRecords

Annunci

26 thoughts on “Tema: la mia bicicletta.

  1. Pingback: Niente postumi… « VicozzaRecords

  2. Merita il primo premio sia come voti sia come post soprattutto per il riassunto del vico

    “Riassunto: Sono contento che mio padre mi ha aggiustato la bicicletta! E mi diverto un sacco a pedalare…”

  3. Pingback: Il mio quartiere fa brutto… « VicozzaRecords

  4. Pingback: Un sabato di mezza estate – Chi dorme non piglia alcol! « VicozzaRecords

      • Me la immagino a sgranare un rosario chiedendo disperata “Ti prego, Dio, fa’ che non si dimentichi di me…” Una storia commovente 😀

        Ahahahahahahahah il coreano è tuo padre???? Ahahahahah oddio, è il soprannome più bello della storia!!

Se hai qualcosa da dire al riguardo, questo è il momento giusto.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...