Ypòkrisis


Ho occhi per vedere, orecchie per sentire, un naso per gli odori, una bocca per parlare e delle dita per scrivere. Fino a qui niente di anomalo. Il problema sta nel fatto che ho anche occhi per osservare, orecchie per ascoltare, che il mio naso a volte sente puzza, la mia bocca non spesso viene usata correttamente e le dita invece… beh quelle scrivono bene… Dovrei usarle invece per tirare qualche schiaffo, uno di quelli che ti fanno girare per una buona mezzora, giusto il tempo di far riflettere le persone per come si comportano, per quello che dicono e quello che non fanno.

Max Gazzè diceva:
Dico quel che penso, faccio quello che dico…

Una delle malattie dell’interazione umana e del socializzare è di certo l’ipocrisia, quella cosa astratta che fa si che la gente parli e faccia il contrario di quello che dice. Mi rendo conto che tutti noi siamo ipocriti, c’è chi più, c’è chi meno. Ultimamente però si sta tutti un po’ esagerando… cerchiamo di stare attenti almeno a quello che diciamo, se poi già sappiamo nei nostri pensieri che non agiremo mai in una certa maniera. E’ importante essere coerenti nella vita, è importante per noi stessi ma anche per gli altri, in quanto, ad essere ipocriti, interiormente incominceremmo a perdere fiducia in noi stessi, insicuri e con l’autostima calante. Ci sono poi gli effetti sugli altri, quelli che ascoltano ciò che dici e si aspettano che tu lo faccia, se lo aspettano perchè si fidano, perchè ti stimano o perchè credono di conoscerti. Una persona che vede tutto questo incomincerà a vederti in maniera diversa, a non credere più alle parole che ti escono dalla bocca, a non fidarsi delle tue azioni. Poi i rapporti vengono scemando e la gente non si spiega il perchè.
Ribadisco che l’ipocrisia è una malattia, consideriamola come tale, almeno inizialmente, e non come cattiveria. Continuiamo a dare ancora un pochino di fiducia a queste persone malate, facendo però notare a loro quando non compiono le loro parole.

Vi prego infine di farmi notare quando assumo atteggiamenti d’ipocrisia, perchè non voglio esserlo, perchè la sto subendo troppo e so che può far male. Il primo ad alzare la mano sono io, che voglio tanto smettere di fumare, e sto leggendo il libro per smettere con una media di tre frasi al giorno… faccio male a me stesso e alla credibilità che avrete in me.

Annunci

5 thoughts on “Ypòkrisis

  1. Hai ragione Vuc’s, forse però quello che intendi tu non è solo ipocrisia.

    Per me l’ipocrisia è vantare di avere un ideale e poi comportarsi all’opposto, ad esempio dire che si tiene alla famiglia e poi fare cornuta la moglie.

    Quello che intendi tu è qualcosa di + generale. Non sempre è legato al fatto di volersi far belli davanti agli altri, ma piuttosto di non rispettare gli impegni che si prendono.

    Purtroppo oggi poche persone prendono con serietà quello che dicono e sempre meno si può fare affidamento su una parola data.

  2. Io credo che l’ipocrisia, oltre che negli ideali, stia anche nelle piccole cose, ma soprattutto in tutti noi! Concordo con te Vuc’s o Vicozza che sia!!! Abbasso l’ipocrisia, tutto per un mondo migliore.

  3. Ciao Vuc’s
    una volta tanto non sono d’accordo con te!
    Non ritengo assolutamente l’ipocrisia una malattia, ben che non mi piaccia molto.
    Io credo che siamo tutti diversi e che c’è chi si comporta in un modo chi in un altro, se a te dà fastidio l’ipocrisia vuol dire che è qualcosa che non è in coerenza con te …ma c’è chi lo è e sta bene così magari…
    Non per forza nella vita tutti dobbiamo essere coerenti, sennò dovremmo essere tutti bianchi, tutti alti, magri …. che ne so ….
    Il mondo è bello perchè è vario e se provassimo a rispettare la diversità degli altri credo che staremmo meglio tutti, poi se non gradiamo il modo di essere di una persona possiamo scegliere cosa condividere con quella persona e cosa non condividere.
    Io penso che più che lamentarci del mondo e degli altri dovremmo occuparci di noi e talvolta anche essere un pò più clementi con noi stessi …c’è chi non si fa mai un esame di coscienza, ma c’è anche chi si analizza troppo e non si concede di potere anche essere incoerente …cosa c’è di male??!!
    Vi ricordate quell’aria ….”la donna è mobile qual piuma al vento”…. una volta un mio amico mi disse …mi piace la donna perchè è così …è lunatica, prima dice una cosa, poi dice il contrario …ma è così …noi donne siamo molto così infatti, è la nostra natura, essere mutevoli, non fisse, essere lunatiche e risentire, per la nostra sensibilità, di tante influenze che spesso ci fanno anche cambiare idea …e che male c’è?
    Ciao!

    Chiara Inesia

  4. Io invece non mi trovo d’accordo con Chiara Inesia. Con lo stesso ragionamento potremmo giustificare qualsiasi tipo di comportamento. Potremmo dire “è violento, ma sta bene con se stesso”. La diversità va rispettata, ma quando porta arricchimento e non quando avvilisce l’animo.

    Inoltre essere coerenti non significa essere immutevoli. Onorare un impegno preso con una persona significa essere rispettosi verso quella persona e dimostrare di volergli bene. Si può cambiare opinione, farsi trasportare dalle emozioni e mettersi sempre in gioco pur rimanendo coerenti con quello che si dice.

    Quando i nostri pensieri o le nostre convinzioni mutano ad ogni colpo di vento ci trasformano soltanto in spettatori passivi della nostra vita.

  5. @Chiara:
    Ciao Poeta, ho usato il termine malattia perchè secondo me l’ipocrisia fa male agli uomini, per di più la gente non si rende conto di esserlo, tutti vorremmo essere coerenti, ma i vari fattori che influenzano la nostra vita fanno si che non sempre lo siamo. E’ giusto però che un impegno preso vada onorato, che se uno crede in certi ideali li rispetti pure. Pienamente d’accordo sull’autocritica, che come vedi nel post ne ho fatta. Con l’incoerenza si possono rovinare i rapporti, sia nel lavoro che nell’amicizia. Per quanto riguarda il discorso sulle donne, beh… che dire… Tutti abbiamo degli alti e bassi, per me voi donne siete fantastiche. Forti o fragili, tristi o allegre, avremo sempre bisogno di voi, ma qui stiamo andando fuori tema… Ciao Chiara!!!

    @vailo
    secondo me l’ipocrisia non riguarda soltanto gli ideali, ma quando si dice di fare una cosa e poi si agisce in maniera completamente diversa, venendo contro a quello che si è detto in precedenza. Questo vale sia negli ideali, che negli impegni che nelle piccole cose. Pienamente d’accordo con il tuo secondo commento, per di più stupito dalla frase finale!!! Stammi bene!

Se hai qualcosa da dire al riguardo, questo è il momento giusto.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...