Jack il sognatore…


Jack è stanco della solita routine, Jack vede la noia più dei suoi migliori amici, Jack si stufa facilmente e tutta notte gira in macchina per la città, sembra solo nel suo Porche ma non lo è, di fianco a lui c’è seduta la speranza, dietro ci sono la noia e la malinconia. Musiche di tutti i generi lo accompagnano in questo viaggio apparentemente senza senso, se lo stereo pompa una canzone allegra Jack la canta a squarciagola, se la canzone è sofisticata Jack ci costruisce sopra pensieri filosofici, se la canzone è triste Jack non fa a meno di piangere. Il buio della notte e le luci della città creano un’atmosfera del tutto surreale, Jack ha fantasia, e fa sempre finta di girare per Las Vegas. Come un bambino senza giochi, finge di essere un detective, uno di quelli dei telefilm, che girano in borghese e spaccano naso e culo a tutti quelli che sgarrano, a volte vorrebbe essere un supereroe per liberarci tutti dal male o per sentirsi veramente vivo. Jack si sente solo, per fortuna è guidato da solidi ideali, che fanno si che non giri ubriaco per la città. Jack vuole compagnia e sono i soliti ideali che fanno si che non guardi nemmeno una puttana che incrocia per la strada. Ogni tanto si ferma, rimane seduto in macchina ad osservare i lussuosi interni, apre il cruscotto e prende il protafogli, all’interno ci sono diverse carte di credito e vari pezzi da 100 e da 50, è ben vestito e curato in viso, si accende una sigaretta perchè nonostante tutto si sente vuoto. Jack non si droga, ma si sente comunque un tossicodipendente, alla ricerca perenne della sua dose di felicità. Sono le tre del mattino, Jack ritorna a casa, si distende sul divano e fa zapping davanti alla televisione…

…e tra un canale e l’altro cerca quello dei giorni migliori…

Capitolo successivo

Annunci

8 thoughts on “Jack il sognatore…

  1. Non so perché ma questo Jack non mi piace. Ha una Porche, soldi in abbondanza, è ben vestito e curato, eppure se ne rimane in macchina come un disagiato. Si sente solo, ma non entra in nessun locale a conoscere gente nuova. Pensa a quello che vorrebbe essere, ma non fa nulla per diventarlo. Insomma ha tutte le carte in regola per essere felice, ma sembra quasi che preferisca piangersi addosso invece che mettersi in gioco.

  2. jaaaaaack, danno mai dire martedì sul sei, metti la che ti rallegri un po’ :°°D

    Questo Jack mi sa tanto di Holden del vecchio Salinger, non so a te….

    Comunque bel blog, passa dal mio se ti ritrovi tempo, saluti…

  3. E’ evidente che cerca qualcosa di più profondo, anche lui vede quello che ha, soldi auto e portamento, può fare quello che vorrebbero fare tutti ma non è nei suoi interessi, sembra uno che ha vissuto ma soprattutto sofferto.

  4. Come spesso accade nei tuoi post la parte migliore è la frase a mezz’aria,dice tutto quello ke racconti nel testo e anke d +..
    Davvero bella

  5. Questo jack quà (ke nn è poli) ha una sola grande piaga ke lo divora, anke se può sembrare ke ne abbia tante.
    Jack dal canto suo lo sa, ma è la vittima, la piaga lo sa a sua volta…ma per qualche assurdo motivo, anke se poi tanto assurdo nn sarà, continuano a fare questo gioco perverso…

  6. Dioniso ha capito tutto, Jack gira di notte in auto, la sera la vive come tutti, altrimenti non uscirebbe con tutti quei soldi no? E per quello che ha si capisce che è brillante… a Jack manca altro…

Se hai qualcosa da dire al riguardo, questo è il momento giusto.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...