Credere nella speranza, sperare non basta…


E’ una mattina come tante oggi in questo paese, io sono ancora nel letto, ma lo deduco dai quotidiani rumori che accompagnano il mio risveglio. Gerry che urla dal piano di sotto, “sostenendo” che è tardi, anche se non lo è, gli uccellini, che hanno occupato abusivamente la siepe del vicino, cantano a squarciagola canzoni dei Metallica, infine il clacson del pulmino delle scuole, che suona per richiamare la futura Italia ai doveri didattici. Suona anche la sveglia del cellulare, è ora di alzarsi, certo però che sotto le coperte si sta veramente bene… E chi me lo fa fare di alzarmi dal letto? Anche se la nottata ha soddisfatto completamente il mio bisogno di dormire, perchè non rimanere ancora un po’ nel letto e godere del torpore del piumone e dell’abbraccio di un cuscino? Ritardo la sveglia di altri cinque minuti e mi fermo a riflettere, sono rilassato e non ho sonno, nel frattempo arriva Gerry e apre le ante, milioni di colori si appropriano della mia stanza, sto sorridendo, se il buon giorno si vede dal mattino, credo proprio che oggi sarà una bella giornata. La sveglia del cellulare suona ancora, SONO CARICO, mi alzo di colpo, SONO TROPPO CARICO, infatti prendo una bella testata sulla mensola dell’armadio a ponte… Noto però che la gioia sovrasta il dolore, metto le pantofole e mi guardo intorno, è bello stare bene, la luce è quella giusta, il calore anche… Mentre scendo le scale sorridendo, mi chiedo il perchè di questa sensazione… spero che questa felicità duri per sempre… So già che non sarà così, ma dovrò ricordarmi di questi momenti, specialmente quando mi troverò nell’ombra. Sono queste sensazioni di gioia che ti fanno andare avanti, ti fanno credere nella speranza, e non soltanto sperare. Quella forza di andare avanti a spanne, goffamente, con le braccia a cercare appigli, quando sarò avvolto dal buio totale della tristezza.
Vado in bagno, non ho voglia di fare colazione, e con lo spazzolino strofino i denti all’infinito, sono troppo perso a guardarmi negli occhi attraverso lo specchio, cerco di piacermi.

 …almeno oggi che sono felice, troverò in me qualcosa di buono…

Annunci

6 thoughts on “Credere nella speranza, sperare non basta…

  1. Ragazzo un pò combattuto, le prime 5 righe sono favolose! Cmq tutto il post è molto bello a mio giudizio. (ma stai facendo un corso di scrittura)
    A me piaci sempre!

  2. Anch’io sono della stessa opinione di Dioniso, è veramente piacevole leggere i tuoi post … se mai dovessi scrivere un libro credo che sarei capace di sbranarmelo in un giorno !!!

Se hai qualcosa da dire al riguardo, questo è il momento giusto.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...